scatti & backstage

Venerdì Santo, un giorno di silenzio, di riflessione, di preghiera per i cristiani. Un momento di intimità con il proprio Dio. Ecco il motivo per il quale, la foto che posto quest'oggi non ritrae nessuna persona, nonostante la grande moltitudine di persone presente alla processione.

La luce accesa dietro alle tende mi ha fatto pensare a qualcuno che forse non poteva essere fisicamente presente alla funzione, magari per problemi di salute, magari per anzianità o per qualsiasi altro motivo, ma che nonostante questo abbia comunque voluto comunicare la sua partecipazione al rito, e come è noto, colui che è salito sulla croce in primo piano lo ha fatto proprio per i più deboli, anche per chi era nascosto dietro a quella tenda, che, metaforicamente, potrebbe essere chiunque sta guardando l'immagine in questo momento. Ma andiamo con ordine. Questa fotografia è stata scattata poco prima del passaggio della tradizionale processione del Venerdì Santo presso il mio paese, Serina. Durante questa celebrazione, alla quale partecipa sempre molta gente (è facile vedere in chiesa persone che in nessun'altro giorno si vedono presso i luoghi di culto), i fedeli sfilano per le vie centrali, accompagnando la statua del Cristo morto (e da quest'anno anche della Madonna Addolorata), in un paese illuminato da lumini rossi e immerso in un'atmosfera di raccoglimento davvero fuori dal comune. L'immagine che si può vedere qui, ahimè, era solo una prova, infatti doveva essere uno scatto semplicemente per verificare in tempi brevi la correttezza dell'esposizione, e quindi ecco la spiegazione di ISO 1600. Non ho potuto fare la fotografia vera e propria perché quando stavo per farla, la croce è stata spostata, senza darmi la possibilità di finire quello che avevo iniziato. Va beh... Almeno oggi cerchiamo di non lamentarci... Buona Pasqua in anticipo!

Condividi!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Altri scatti

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33
  • 34
  • 35
  • 36
  • 37
  • 38
  • 39
  • 40