scatti & backstage

Ho la netta sensazione che questa immagine sia una di quelle che piace davvero tanto a me ma che non dica molto a chi la guarda (anche se spero non sia così). Sono uscito con l'intenzione di fotografare "il vento" e sono tornato con uno scatto che mostra un'interazione tra vento e luce: a Valpiana tutto è possibile!

Quando mi sono svegliato questa mattina non avevo in mente nessuna uscita fotografica, ma il vento decisamente forte presente fin dalla prima mattina mi ha dato l'idea di provare a fotografare il vento. Ho subito pensato ad un'immagine con un albero mosso dal vento e realizzata con un tempo di esposizione lungo: è a questo che mi sono preparato andando verso la frazione Corone (Serina). Sono sincero: non mi sono mai trovato in vita mia in condizioni simili: va bene che i miei 68Kg non sono proprio tanti per opporsi al vento, ma non avevo mai provato la sensazione di essere fisicamente spostato o quella di non riuscire a camminare in una certa direzione. Controllando i dati delle stazioni meteo intorno alla mia posizione ho avuto la conferma: la mia non era un'impressione, il vento era forte, veramente forte, tra i 55 e i 120Km/h.

In quelle condizioni non ho potuto fare praticamente nulla: l'unico tentativo fatto è stato disastroso visto che non erano solo gli alberi a muoversi ma anche la macchina fotografica sul cavalletto, nonostante fossi praticamente schiacciato a terra... Tutto da buttare.

Mi sono quindi spostato in un'altra frazione, Valpiana: lì l'immagine si è presentata subito davanti agli occhi. E' curioso come una scena ti stia sempre davanti agli occhi senza "dirti nulla", poi una mattina basta una luce leggermente diversa e tutto diventa tutto incredibilmente ovvio. Macchina fotografica sul cavalletto, 70-200 alla sua massima estensione, ISO 100, f/20 e fitro ND8 per allungare il più possibile il tempo di scatto e catturare la danza dei rami illuminati lateralmente dal Sole della domenica mattina. A Valpiana ho avuto il problema inverso, il vento si è fatto un po' desiderare: ho dovuto aspettare circa venti minuti perché iniziasse a soffiare nel modo giusto (fortunatamente le condizioni di luce non sono cambiate): per quanto mi riguarda quell'attesa è stata ampiamente ripagata!

Condividi!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Altri scatti

  • Ancora alba, ancora Arera

    Alba sul pizzo Arera, in Valle Brembana il sole sorge in cima alla montagna L'occasione di tornare a vedere un'alba in alta quota dopo tanto tempo mi stuzzicava da un po', ma la poca Leggi tutto
  • Senza orologio

    Cascata al lago della Cava (Carona) Ci sono due cose che in ferie ti fanno sentire davvero bene: una la conoscevo già ed è il fatto Leggi tutto
  • Splash

    Palloncino pieno d'acqua scoppiato da un ago Non ho inventato nulla, ma è stato divertente lo stesso… La fotografia del palloncino che esplode è diffusissima, io ne Leggi tutto
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33
  • 34
  • 35
  • 36
  • 37
  • 38
  • 39
  • 40
  • 41
  • 42
  • 43
  • 44