tecnica & approfondimenti

Un po' di tecnica... Generalmente tendo a scrivere in modo che i nuovi concetti si poggino su altri già presentati negli articoli precedenti, in modo da semplificare la lettura: ma non considerate questi articoli come un corso di fotografia, considerateli più che altro come spunti per farvi venir voglia di leggere un vero libro di tecnica fotografica!

Cosa sono gli ISO in fotografia

ISO fotografia

ISO, parola che da sola vuol dire poco. Il valore ISO, nella fotografia, indica la sensibilità del sensore della fotocamera. Ma cosa si intende per sensibilità? Immaginiamo essere in una stanza illuminata solo da una piccola lampadina. La luce disponibile ovviamente è molto poca, quindi la logica dice di usare una tra le aperture maggiori che il nostro obiettivo ci permette (ipotizziamo per ipotesi f/2.8). A questo punto la fotocamera ci suggerisce un tempo di scatto, ad esempio, di 2 secondi.

Leggi tutto: Cosa sono gli ISO in fotografia

La profondità di campo

La profondità di campo, senza nemmeno che sapessi come si chiamasse, è uno dei motivi per cui ho acquistato la mia primareflex. Vi spiego perché. Mi è sempre piaciuto guardare fotografie e quelle che hanno sempre attirato la mia attenzione sono quelle in cui il soggetto é perfettamente nitido e a fuoco mentre lo sfondo è piacevolmente sfuocato.

Leggi tutto: La profondità di campo

Apertura del diaframma

Questo è il secondo parametro che dovete impostare per scattare con consapevolezza le vostre foto. Prima di tutto cerchiamo di capire cosa si intende per “apertura del diaframma”. Il diaframma è una struttura formata da un certo numero di lamelle che si trova all’interno dell’obiettivo. A seconda del valore che imposterete queste lamelle si chiuderanno di più o di meno, creando un foro più o meno ampio dal quale potrà passare la luce.

Leggi tutto: Apertura del diaframma

Mosso causato dal movimento del fotografo

Perché vi ho parlato della lunghezza focale/angolo di campo come elemento che influisce sul mosso? Immaginatevi ancora seduti su quella panchina a cui accennavo prima. Supponiamo che stiate ancora montando l’obiettivo da 200 millimetri, quello che vi permette di vedere solo una finestra. State tenendo la macchina fotografica in mano, quindi senza cavalletto. Sono abbastanza sicuro che la visione che avete nel mirino non sarà fissa e stabile, ma noterete un certo tremolio dovuto al vostro movimento (un po’ come capita quando guardate attraverso un binocolo).

Leggi tutto: Mosso causato dal movimento del fotografo